Dieta Olos: i segreti di un regime alimentare rivoluzionario

Dieta Olos, ovvero un nuovo modo di intendere il dimagrimento e la perdita peso. Vediamo i benefici di questo regime alimentare.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 2 luglio 2012 21:38

Avete mai sentito parlare della dieta Olos? Questo tipo di regime alimentare sostiene che ciascun tipo di persona debba personalizzare il suo programma di dimagrimento per ottenere risultati ottimali.

Partendo dal nome “holos”, che in greco significa “tutto”, è facile intuire che questo piano alimentare va a prendere in esame la persona con le sue necessità fisiche. Ragionando in questi termini, anche il sovrappeso può essere interpretato in maniera del tutto nuova. Questo perchè i fattori che possono incidere sull’aumento di peso di una persona possono essere tantissimi.

Tra questi: stress, mangiare in modo disordinato, problemi al metabolismo, etc. E’ dunque tutta una questione di come si interpreta la dieta Olos, in funzione della propria costituzione biotipologica (caratteristiche fisiche e caratteriali).

Gli schemi proposti da questo tipo di dieta, vengono identificati con 0 e M, pensati per favorire la perdita di peso con alimenti e preparazoni diversi in funzione de due biotipi.

Che si intende nel dettaglio per biotipi?

Timbro della voce, forma del viso, colore della pelle, mani. Per ciò che concerne la distinzione in O ed M, la prima sta per “Oversize”, mentre la seconda sta per “Medium”. Dunque la prima è studiata per coloro che hanno un forte sovrappeso, la seconda per coloro che hanno pochi kg da smaltire.

Conclusioni

Abbiamo visto come questa dieta si basi su un concetto “rivoluzionario”. Prima di intraprenderla, è bene entrare nella giusta ottica. Solo attraverso l’accettazione che ognuno di noi presenta particolari caratteristiche fisiche sarà possibile intraprendere questa dieta con fiducia.

Questa breve guida sul regime alimentare Olos, è solo volta ad introdurre questo particolare piano alimentare, in modo da poter familiarizzare con esso, prima di intraprenderlo.

E’ comunque sempre bene consultare un dietologo o il vostro medico di fiducia, in modo da conoscere il proprio stato di forma e i possibili rischi a cui il proprio corpo potrebbe andare incontro. A domani dunque per i due modelli di dieta Olos (Medium e Oversize).

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti