Dimagrimento veloce: dieta della patata

Perdere peso velocemente sfruttando le proprietà benefiche della patata, alimento nutriente e dal basso indice glicemico.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 28 luglio 2012 19:44

Smaltire qualche kg di troppo, dimagrire, perdere peso. L’estate porta con sè sempre le medesime voglie e desideri. Oggi andiamo a vedere la dieta della patate, che permette di buttar giù qualche kg in modo rapido, tuttavia, è opportuno considerare che questa dieta non può essere seguita per più di 2 giorni, inoltre bisognerà bere almeno 2 litri d’acqua al giorno.

Al fine di un corretto dimagrimento, è fondamentale praticare dell’attività aerobica (corsa, step, bicicletta), in modo da tonificare i muscoli, eliminare i grassi e rimuovere le tossine.

Vediamo dunque un esempio pratico, per capire come si struttura la dieta:

Colazione

Tè verde;

1 frutto di stagione

Pranzo

Patate al forno (compresa la pelle) condite con erbe, ma senza margarina o burro.

Succo naturale di frutta.

Caffè o tè.

Cena

Patate cotte al forno;

Tè verde

Conclusioni

Come già preannunciato, questo regime alimentare non può essere tenuto per più di 2 giorni, visto che appare fortemente squilibrato. Questo piano dietetico può essere improntato sull’uso di patate classiche o patate dolci, ad ogni modo non mancano le varietà di questo prezioso tubero.

Tra i pregi di questo alimento, bisogna ricordare che si tratta di legumi ricchissimi di carboidrati e dal basso indice glicemico, pertanto questo cibo si dimostra essere molto salutare per perdere i kg di troppo.

Senza contare che le patate permettono di ridurre il colesterolo cattivo e presentano delle qualità antiossidanti.

Come se non bastasse, la patata è perfetta per riempire lo stomaco, regalando all’organismo un ampio senso di sazietà, in più le patate dolci hanno dalla loro il betacarotene, adatto a contrastare le malattie cardiovascolari e (si suppone) il cancro e la vitamina C, perfetta per curare l’artrite e l’asma.

Insomma un alimento veramente prezioso, ma vi consiglio di non superare i due giorni. Ricordate però di introdurla nella vostra dieta di tutti i giorni, magari procurandovi diverse qualità di patate.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti