Infertilità, colpa delle cialde del caffè?

Curioso quello che emerge da uno studio condotto dalla Univrsità di Padova...

di Maris Matteucci 25 novembre 2016 20:36

Un recente studio scientifico condotto dalla Università di Padova punta il dito contro capsule e cialde del caffè che sarebbero cause di infertilità negli uomini così come nelle donne. Plastica e alluminio presenti nelle cialde sarebbero infatti un potenziale veicolo di interferenti endocrini, pericolosi per la salute dell’apparato riproduttivo.

caffè

Carlo Foresta, ordinario di Endocrinologia all’Università degli Studi di Padova e presidente della Fondazione Foresta Onlu, ha spiegato perché le cialde del caffè possono rivelarsi dannose per lo stato di salute di uomini e donne che nei casi peggiori potrebbero ritrovarsi di fronte a gravi difficoltà nel procreare.

DEMENZA SENILE, SI COMBATTE CON 3 TAZZINE DI CAFFÈ AL GIORNO

Abbiamo visto che quello in cialde o in capsule di plastica o alluminio è un potenziale veicolo di interferenti endocrini. Gli ftalati sono agenti chimici aggiunti alle materie plastiche per aumentarne la flessibilità. Sono ovunque, ma non ce ne accorgiamo. E svolgono un’azione simil-estrogenica nel nostro organismo. Secondo recenti ipotesi, aumenterebbero l’incidenza di patologie andrologiche osservata negli ultimi venti anni. In diverse specie animali gli ftalati modificano il funzionamento del sistema riproduttivo e sono ritenuti anche per l’uomo tra quei contaminanti che possono agire negativamente sulla fertilità

CAFFÈ ELISIR DI LUNGA VITA?

Quanto può essere reale questo studio? Nel dubbio, probabilmente, è meglio optare per la classica macchinetta che non ci costringe a usare cialde e capsule. Insomma per salvaguardare la fertilità, oltre che condurre uno stile di vita corretto per mantenrsi quanto più in salute, è necessario fare anche piccole modifiche nelle nostre abitudini quotidiane. A partire proprio dal caffè.

Foto | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti