Lavorare al pc: come difendere gli occhi

Come difendere gli occhi dai problemi di vista se si passa molto tempo a lavorare al pc? Trucchi e consigli utili.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 21 maggio 2012 14:03

Lavorare al pc, sono tantissime le persone che svolgono un lavoro prevalentemente sedentario, dietro ad una scrivania. Ciò spesso si traduce in 8 ore o più a fissare lo schermo di un pc, concentrandosi su figure e parole, aprendo e chiudendo finestre, immagini, documenti, pagine web, senza avere modo di staccare per via delle scadenze impellenti.

Certo, la tecnologia ha fatto sì che potessimo disporre di monitor ultrapiatti con un’emissione minima di raggi dannosi per la vista, tuttavia è opportuno seguire delle dritte specifiche al fine di non affaticare gli occhi eccessivamente. Vediamo dunque qualche consiglio per non affatticare gli occhi durante il proprio lavoro al pc.

1) Esercizio

Restare ore a fissare un computer di certo finisce con l’atrofizzare i muscoli che si occupano di muovere gli occhi. Dunque appena vi è possibile guardatevi attorno, spostando lo sguardo in basso, in alto, verso un punto distante della stanza o un collega, roteate gli occhi in senso orario e antiorario, etc.

Eseguite questi esercizi ogni qualvolta vi è possibile, se lavorate in compagnia di altra gente non dovete temere di sembrare ridicoli, visto che ne va della vostra salute.

2) Chiudere gli occhi

Restare con gli occhi chiusi per qualche istante finisce col dare sollievo, visto che consente di reidratare la cornea, prevenendo le irritazioni oculari, frequentissime se la palpebra ha difficoltà a detergere l’occhio Utile anche sbattere le ciglia e strizzare gli occhi se li sentite intorpiditi.

E’ anche possibile stropicciarli con tatto, a patto però che abbiate le mani pulite, in caso contrario rischiereste di prendere una congiuntivite.

3) Messa a fuoco

Al fine di non affaticare gli occhi, un altro trucco sta nel mettere a fuoco oggetti e persone a distanze differenti. Ad esempio, se osservate una persona vicina a voi, fissate anche chi o cosa è dietro di lui, cosa accade fuori dalla finestra, etc. Una ricerca scientifica ha infatti provato che cambiare di frequente la messa a fuoco è il modo migliore per rilassare gli occhi, visto che quest’ultimi si allontanano per un po’ dallo schermo.

4) Regolazione della luminosità dello schermo

Fate attenzione alla luminosità dello schermo, visto che troppa luminosità può finire con l’infastidire specialmente gli occhi chiari. Al contrario, la poca luce può affaticare e cercando di vederci finireste per sforzare ancor di più i vostri occhi. Se non riuscite a regolare la giusta luminosità, servitevi di software appositi, che vanno a regolare l’alternanza dello sguardo sullo schermo e il riposo degli occhi.

Si tratta di programmi gratuiti, il più famoso è Easy Relax, ma nel caso abbiate problemi con questo software, non faticherete a trovare altre alternative gratuite che metteranno per voi in standby il pc ogni qualvolta lo riterranno necessario.

5) Tutela

Se il vostro capo ha da ridire per le vostre numerose pause, fategli presente che vi è un’apposita legge creata per la tutela del lavoratore. Il Decreto legislativo in questione è l’articolo 54 che regola i lavori ai videoterminali, che afferma che il lavoratore può godere di una pausa di 15 minuti ogni 2 ore di lavoro continuativo.

6) Alimentazione e consigli per l’estate

Alimentarsi nel modo corretto è fondamentale per salvaguardare la salute degli occhi: minerali, vitamine e una vita all’aria aperta e fatta di sport contribuiscono a migliorare la salute dei vostri occhi. Fate attenzione anche all’estate, visto che è fondamentale non sottovalutare mai l’importanza di occhiali da sole adeguati con lenti protettive, infatti i raggi ultravioletti contribuiscono a minare la vista.

7) Dormire

Dormire il giusto vi aiuterà a salvaguardare la salute dei vostri occhi. Occhi affaticati e stanchi, infatti, hanno una tendenza maggiore ad “ammallarsi”. Riposatevi il giusto, in modo da non aver problemi.

8) Oculista

Se iniziate a notare dei disturbi alla vista, sarebbe preferibile rivolgersi ad un controllo da un’oculista per scongiurare un peggioramento.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti