Outdoor Fitness, i benefici dell’allenamento all’aria aperta

Ne parco o sulla spiaggia, l'importante è che sia all'aria aperta

di Anna Cantarella 25 aprile 2017 11:41

L’allenamento all’aria aperta, outdoor fitness, è una delle nuove frontiere del fitness. Non che sia una novità in assoluto, nel senso che tutti almeno una volta nella vita abbiamo pensato che fosse più divertente andare a fare una corsa al parco piuttosto che stare chiusiin palestra, ma la vera novità sta nel fatto che adesso sono i personal trainer ad essere costretti a seguire i loro assistiti per parchi e boschetti cittadini perchè sono sempre di più le persone che preferiscono allenarsi nel verde o sulla spiaggia.

Dal un punto di vista psicologico, l’outdoor training consente benefici che vanno dallo scarico dello stress accumulato in ufficio, fino ad un miglioramento sulla motivazione. E non è finita qui, perchè anche da un punto di vista fisico ci sono numerosi benefici: allenarsi all’aria aperta fa bene dal punto di vista respiratorio, aiuta i nostri polmoni a respirare aria più pura rispetto a quella rarefatta delle palestre. Anche dal punto di vista dei risultati estetici, chi si allena all’aperto ha una maggiore diminuzione della percentuale di massa grassa e una tonificazione generale del muscolo scheletrico.

La maggior parte degli allenamenti outdoor, con personal trainer, si svolgono sotto forma di circuit training, cioè di circuito nel quale si creano diverse postazioni di esercizi da ripetere in serie, allenando diverse parti del corpo. Chi non ha il personal trainer potrà accontentarsi di una corsa al parco o sulla spiaggia, oppure di saltare con la corda e poi passare ad addominali e squat, indispensabili per tonificare addome e gambe.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti