Sesso, importante condividerlo sui social: parla Cindy Gallop

L'esperta inglese palesa il suo punto di vista su un argomento piuttosto controverso...

di Maris Matteucci 2 dicembre 2016 15:54

Condividere il sesso sui social sarebbe importante: detto così pare tutto un po’ strano ma è quanto affermato da Cindy Gallop 56 anni, un passato da guru della pubblicità in America. Da molti anni l’inglese lavora ad un progetto chiamato Make love not porn, che ha come obiettivo quello di condividere sui social contenuti a sfondo sessuale che siano ovviamente controllati.

5 COSE CHE (FORSE) NON SAPEVI SUL SESSO

L’obiettivo? Quello di sfatare il tabù del sesso che ancora oggi è forte. La piattaforma è un luogo virtuale dove scambiarsi anche parere e riflessioni su questo argomento. Alla vigilia del Iab Forum a Milano, al quale ha partecipato, Cindy Gallop ha cercato di spiegare perché sarebbe importante condividere sui social video e esperienze sessuali:

TI PIACE FARE SESSO VIRTUALE? ECCO COSA RISCHI

È stato dimostrato che la condivisone delle proprie esperienze trasforma le vite delle persone. Perché lasciare a siti di dubbio gusto un potere così grande, quello legato alla nostra sfera sessuale? Il porno è qualcosa che si guarda passivamente, spesso in modo furtivo, talvolta col senso di colpa: nel nostro progetto invece si parla di sesso reale, di corpi reali e delle infinite declinazioni delle emozioni che accompagnano l’atto, dalla gioia all’ironia alla stanchezza. Atti ed emozioni che la coppia, etero o omo, giovane o anziana, sposata o appena formata, ha deciso di condividere consapevolmente con altri. Non è mai troppo presto per iniziare. E non è mai abbastanza. Non è “la chiacchierata” che si fa una volta e poi basta. Il sesso deve essere uno degli argomenti su cui i figli, fin da piccoli, devono sentirsi liberi di poter parlare.

Foto | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti