Varicella, scatta l’allarme: “Vaccinatevi”

Si torna a parlare di come prevenire questa malattia infettiva...

di Maris Matteucci 23 novembre 2016 11:36

E’ allarme varicella e torna alla ribalta l’importanza del vaccino per debellare questa malattia e soprattutto le sue complicazioni. Come sempre, quando si parla di vaccini, la diatriba è accesissima. C’è chi giudica il vaccino per la varicella assolutamente necessario e chi no. Tra i primi c’è Giovanni Gabutti, docente di Igiene e Medicina Preventiva all’Universita’ di Ferrara, il quale sottolinea come sia importante vaccinare i propri figli per tenerli lontani da questa malattia infettiva.

La vaccinazione per la varicella rappresenta uno strumento estremamente efficace in termini di protezione del singolo e di sanita’ pubblica, visto che la malattia puo’ dare origine a complicanze anche gravi che rendono necessario il ricovero in ospedale

INFUENZA 2016, MEDICI DI FAMIGLIA: “VACCINATEVI IN ANTICIPO”

In Italia, però, solo una piccola percentuale di adulti (l’8,9%) è al corrente del fatto che esista un vaccino contro la varicella. L’analisi è stata condotta da Datanalysis su 500 genitori che hanno avuto un figlio ricoverato in ospedale per questa patologia o per le sue complicazioni. Susanna Esposito, docente di Pediatria all’ Universita’ di Milano, precisa:

Polmoniti, sovrainfezioni cutanee e meningo-encefaliti con la vaccinazione si possono evitare

MENINGITE E MENINGOCOCCO DI TIPO B: ECCO IL VACCINO
Insomma il vaccino contro la varicella rimane ad oggi vivamente consigliato per tutti quei genitori che hanno figli piccoli. Studi scientifici hanno dimostrato che il virus lascia il segno 3-5% di complicanze, come l’encefalite. Insomma meglio non rischiare, stando ai pareri degli esperti che consigliano ai genitori di sottoporre i figli a vaccinazione.

Foto | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti