Dimagrire mangiando omogeneizzati come Lady Gaga e Jennifer Aniston

Perdere peso cibandosi di soli omogeneizzati. Lai dieta arriva direttamente da Hollywood e consentirebbe di perdere 9 kg in poco più di 1 mese.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 4 luglio 2012 11:43

Il nome Baby Food Diet vi dice qualcosa? Siamo dinnanzi ad una delle tendenze più in voga, visto che questa dieta, che da alcuni è ritenuta come una vera e propria follia, è praticata da tantissime star di Hollywood.

Questo particolare piano dietetico è stato ideato da Tracy Anderson, famosa per essere la personal trainer di star famose come Madonna e Gwyneth Paltrow. A rendere “folle” questa dieta è il fatto che il pranzo o la cena (o entrambi) possono essere sostituiti da un omogeneizzato per bambini.

Questa dieta viene seguita da dive del calibro di Lady Gaga, Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Marcia Cross.

Dieta

Per seguire la Baby Food Diet, occorre assumere esclusivamente gl omogeneizzati pronti dei bambini, ovvero quelli che trovate in vendita al supermercato, evitando quell fatti in casa. Il motivo? Gli omogeneizzati da supermercato vengono controllati con cura e presentano una minor quantità di zuccheri, grassi e sale.

Le calorie contenute in un vasetto di omogeneizzati sono in media pari a 150 calorie, pertanto si avrà la certezza di non assumere cibi ricchi di zuccheri, grasse e sale. Un regime fortemente ipocalorico dunque, che, stando alle promesse, farebbe perdere 9 kg in 1 mese e mezzo. Sembrerebbe che questa promessa sia riuscita ad incuriosire molti, dato che, secondo i tabloid inglesi, nell’ultimo periodo si è registrata un’impennata nella vendita di omogeneizzati.

Conclusioni

La ‘Baby Food Diet’ viene considerata squilibrata dalla British Dietetic Association e da molti nutrizionisti. Quest’ultimi, pur non ritenendo questa dieta per forza di cose dannosa, sono dell’avviso che alla lunga potrebbe avere effetti nocivi anche sull’umore.

Questo perchè masticare gli alimenti contribuisce a dare felicità, mentre nutrirsi esclusivamente di omogeneizzati alla lunga potrebbe deprimere. Senza contare che questa dieta è carente dal punto di vista proteico. Per assumere le giuste proteine, infatti, occorrerebbe mangiare almeno 8 vasetti di omogeneizzati.

Ne deriva che la spesa da affrontare per cibarsi in questo modo è piuttosto sostenuta. Di sicuro molto più cara di un kg di carne, pesce, soia, latticini, insomma alimenti in grado di donare il giusto apporto proteico.

Il dimagrimento è immediato, ma la perdita peso potrebbe andare a discapito della salute, senza contare che questo regime alimentare tende a non far lavorare correttamente l’intestino. Alla lunga, l’inattività potrebbe causare problemi digestivi molto seri.

In Italia questo regime alimentare non sembra aver attecchito. Voi provereste mai una dieta del genere? Pura follia o “aggiustando il tiro” sarebbe persino possibile eseguirla? Del resto quella dei dietologi e nutrizionisti non è una vera e propria condanna.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti