Prevenzione e riduzione del colesterolo

Abbassare i propri livelli di colesterolo nel sangue attraverso una dieta mirata, che prevede la limitazione di particolari alimenti.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 17 agosto 2012 22:27

Problemi di colesterolo? Cosa mangiare se si ha la necessità di fare i conti con questa grave disfunzione che può derivare sia da un’alimentazione eccessivamente grassa che da caratteri ereditari.

Nel caso vi rivolgiate ad un medico o ad un nutrizionista, sicuramente vi sottoporranno ad una dieta. Nell’ipotesi in cui il vostro livello di colesterolo non calerà sei mesi, è molto probabile che il medico vi consiglierà di aggiungere al vostro piano dietetico dei farmaci specifici.

E’ ovvio che molto sta all’alimentazione, visto che i farmaci anticolesterolo non possono certo compiere dei miracoli contro regimi alimentari particolarmente squilibrati.

Vediamo dunque quali sono le giuste direttive alimentari per abbassare il livello di colesterolo nel sangue.

1) Mangiare cibi con pochi grassi, specialmente quelli saturi;

2) Sostituire nella propria dieta i grassi saturi con quelli insaturi;

3) Evitare cibi ricchi di colesterolo;

4) Scegliere cibi ricchi di carboidrati complessi come fibre e amidi;

5) Se siete un pò in sovrappeso, cercate di dimagrire.

I principali tipi di grassi alimentari sono essenzialmente due: quelli saturi e quelli insaturi. Quest’ultimi vanno poi a suddividersi successivamente in grassi monoinsaturi e polinsaturi.

Messi insieme, grassi insaturi e grassi saturi, vengono definiti grassi totali. Qualunque alimento che contiene dei grassi, prevede al suo interno questo tipo di grassi. L’obiettivo di una dieta è ingerire meno grassi totali possibile.

I grassi saturi vanno ad aumentare il livello di colesterolo presente nel sangue più degli altri alimenti. Questo tipo di grassi si trova in alimenti come formaggio, burro, latte intero, panna, gelati e similari, nonché nel grasso che va a circondare la carne.

Non ne sono esenti pollo, crostacei, pesce e molluschi, anche se in misura di molto inferiore rispetto alla carne.

Riducendo l’assunzione di determinati alimenti, in favore di altri (frutta e verdura, cereali integrali, legumi) sarà molto più semplice ridurre il proprio tasso di colesterolo nel sangue.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti