6 donne che dovresti evitare

Fanciulle dalle quali fuggire a gambe levate? Alle volte anche agli uomini tocca la fuga, scopriamo insieme quando.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 24 aprile 2013 23:16

Uomini mascalzoni? E le donne? Alle volte anche quest’ultime finiscono con il commettere azioni spregevoli, al punto che sarebbe meglio evitarle. D’altro canto nella guerra fra i sessi ognuno finisce con il “tirare acqua al proprio mulino” e l’obiettività va a “farsi benedire”. L’unica cosa certa in materia, è che l’uomo è tendenzialmente più ingenuo rispetto alle rappresentanti del gentil sesso e nella maggior parte dei casi finisce per lasciarsi sedurre dal fascino femminile. A tutela del maschio, vediamo dunque le 6 donne da evitare (come la peste):

1) La stalker possessiva

Un po’ di sana gelosia fa bene al rapporto ed è indice di interesse nei confronti del proprio partner. Specialmente se si è solite seguire il luogo comune secondo il quale l’uomo cadrebbe facilmente vittima dei propri istinti sessuali, tuttavia, a tutto c’è un limite. Domande a ripetizione, telefonate anonime e continue, pedinamenti, scenate isteriche di gelosia, non sono certo il miglior modo per costruire un rapporto duraturo. Senza contare che un uomo frustrato è molto più propenso a tradire.

2) L’insicura

All’inizio è docile come un agnellino, appare timida e persino innamorata, poi all’improvviso finisce con lo scatenare tutta la rabbia derivante dalle sue insicurezze sul maschio. Una brutta gatta da pelare, una donna da cui fuggire a gambe levate.

3) La mitomane esaltata

E’ presa da sé, dal suo essere donna: carriera, aspetto fisico e vaneggiamenti di ogni tipo. E’ giusto pensare ad affermarsi professionalmente e curare il proprio look, tuttavia, molte donne finiscono con il divenire il clone sfigato di Samantha Jones (Sex & City) con l’aggravante, che, al contrario di quest’ultima, necessitano di cure amorevoli e attenzioni continue. In parole povere, egocentriche deliranti vittime di manie di onnipotenza e convinte di possedere un’indipendenza che alle volte si rivela essere solo una “bolla di sapone”.

4) La crocerossina

Molte donne scambiano il proprio ragazzo o marito per un ammalato in stadio terminale o una sorta di bamboccione da accudire perennemente. Queste fanciulle vivono un’esistenza contrassegnate da paranoie continue, inquietudini e domande assillanti: “hai mangiato?”, “copriti, fa freddo”, “non uscire con questo tempo”, “dove vai, potresti ammalarti”, “telefona appena arrivi”, “ci penso io a te”, etc. Va bene essere amorevoli, ma un uomo ha bisogno dei suoi spazi e di sentirsi tale.

5) L’autoritaria

E’ lei a controllare qualsiasi cosa. Decide persino il look del proprio fidanzato / marito. Il maschio è solo una povera marionetta tra le sue mani, un pupazzo da gestire a proprio piacimento, sempre pronto a chinare il capo dinanzi agli ordini provenienti dall’alto. In parole povere “se la conosci, la eviti”.

6) L’apatica

L’opposto dell’autoritaria. L’apatica non prende mai l’iniziativa, non conosce la vita né sa prendere una posizione netta. Un’incapacità che può rivelarsi anche sotto le lenzuola. Da evitare come la peste.

16 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti