Acqua del rubinetto vs. acqua in bottiglia: ecco chi vince

"Madre natura" o i prodotti industriali? Tra luoghi comuni e pregiudizi, vediamo qual è la scelta migliore.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 3 gennaio 2013 18:02

Qual è la scelta migliore? L’acqua del rubinetto o l’acqua in bottiglia? Una questione che va avanti da diversi anni, ma che nella maggior parte dei casi vede la prima avere la meglio. Stando ad un recente studio eseguito dal team di ricerca dell’Università di Glasgow (Scozia), infatti, l’acqua del rubinetto sarebbe molto più salutare e sicura dell’acqua in bottiglia. Ciò sarebbe dovuto al fatto che quest’ultima è maggiormente interessata da contaminazione, pertanto, potrebbe divenire veicolo di infezioni.

Acqua del rubinettoVantaggi

L’acqua che scorre nelle tubature sarebbe dunque molto più sicura, poiché sottoposta a continui controlli di sicurezza. Al contrario, l’acqua in bottiglia viene analizzata una volta al mese. Questo perché coloro che producono l’acqua minerale sono tenuti per legge ad eseguire un test di routine una volta ogni 30 giorni.

Come se non bastasse, secondo gli studiosi dell’Università di Glasgow, i piccoli quantitativi di cloro rintracciabili nell’acqua del rubinetto andrebbero ad impedire il propagarsi di infezioni batteriche.

Purtroppo questo non è possibile con quella in bottiglia, visto che l’acqua minerale può restare in deposito per diversi mesi prima di essere messa in commercio e non presenta cloro al suo interno o altri additivi disinfettanti.

Acqua in bottiglia – Perché è sconsigliata

A sfavorire ulteriormente l’acqua imbottigliata nel confronto con quella da rubinetto, è il dato di fatto che, una volta che quest’ultima è stata aperta, necessita di essere consumata in breve tempo, poiché non è possibile sterilizzarla.

Acqua del rubinetto vs acqua in bottigliaConclusioni

Secondo i ricercatori scozzesi, la maggioranza delle persone è portata a pensare che l’acqua presente nelle nostre case sia malsana o comunque contaminata, poiché troppo a buon mercato e presente in grossi quantitativi.

Un luogo comune infondato, visto che sia dal punto di vista della qualità sia da quello economico, l’acqua naturale batte la concorrenza di quella in bottiglia. Come abbiamo già detto, infatti, quest’ultima può essere contaminata e manomessa con molta facilità.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti