Alito cattivo: trucchi, consigli e rimedi per combatterlo

Prevenire e curare l'alito cattivo (l'alitosi), trucchi, rimedi e consigli per debellare questa fastidiosa problematica.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 17 maggio 2012 14:51

L’alitosi (alito cattivo) è un problema fastidioso e difficile da rintracciare. Sovente, chi soffre di questo disturbo non se ne rende conto, finchè qualcuno non decide di farglielo notare. E’ sempre dunque preferibile adottare un’igiene corretta per non ritrovarsi in questa spiacevole situazione, che potrebbe costare brutte figure e limitare la propria vita di relazione.

Immaginate infatti di dover uscire con un persona, che al primo appuntamento vi fa notare che vi puzza l’alito. Sarebbe veramente difficile recuperare il rapporto. Le volte un alito cattivo può rivelare particolari problemi di salute, pertanto è sempre preferibile rivolgersi ad un medico, in modo da capire se vi sono patologie gravi ad originare il disturbo.

Cause dell’alitosi

In genere a causare l’alito cattivo è la scarsa igiene orale, problematiche alle gengive, particelle di cibo che rimanendo nel cavo orale finiscono col fermentare e causare cattivi odori.

Rimedi contro l’alitosi

1) Igiene orale

Per guarire dall’alito cattivo è necessario curare la propria igiene orale, ovvero lavarsi bene i denti, a fondo, almeno 3 volte al giorno. Utile anche l’uso del filo interdentale al fine di eliminare ogni residuo di cibo, in modo da evitare che quest’ultimo possa produrre cattivi odori. Preoccupatevi di spazzolare anche la lingua, vi sono degli spazzolini specifici che sul dorso presentano una conformazione atta a pulire la lingua.

2) Bere molta acqua

Bere tanta acqua vi consentirà di conservare meno batteri. Questo perchè una bocca secca è maggiormente interessata da quest’ultimi. Cercate dunque di idratare la bocca a sufficienza, per sfavorire la proliferazione dei batteri.

3) Visita dal dentista

Una visita dal dentista vi consentirà di capire se l’alitosi è dovuta a problemi di gengivite o carie.

4) Sigarette

Evitate di fumare o perlomeno riducete considerevolmente il numero di sigarette. Inutile dire che chi fuma molto finisce con l’avere per forza di cose un alito cattivo.

5) Risciaqui

Sciacquate costantemente la bocca con liquidi in grado di disinfettare la cavità orale. Potete acquistarli al supermercato o in farmacia. Un’ottima abitudine per chi desidera conservare un’ottima igiene orale. Nello scegliere il prodotto è preferibile chiedere consiglio al proprio dentista, che di certo saprà indicarvi il prodotto a voi più consono.

6) Gomme

Ricordatevi di tenere sempre a portata di mano delle gomme da masticare alla menta, preferibilmente senza zucchero, visto che, quest’ultimo, è il nutrimento prediletto dai batteri che causano l’alito cattivo. Usate le gomme quando non avete modo di lavarvi i denti dopo un pasto o quando vi sembra di avere un alito poco fresco.

7) Alimentazione

Evitate i cibi pesanti e difficile da digerire, unitamente ai fritti. E’ preferibile nutrirsi di frutta, verdure e cibi freschi, da bandire aglio e cipolla.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti