Carnevale, trucco pericoloso: rischio allergie

Il make up non è tutto rose e fiori, In alcuni casi, infatti, anche il trucco può creare problemi. Scopriamoli insieme.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 11 febbraio 2013 17:35

A Carnevale ogni scherzo vale? Non sempre, specialmente quando è il trucco sbagliato a giocare un brutto scherzo, causando una vasta mole di problemi. Attenzione, c’è da preoccuparsi sul serio, dato che non stiamo parlando di un make up non a regola d’arte, ma di possibili reazioni allergiche ai trucchi di Carnevale.

Per tale ragione, quando si truccano i bambini, è necessario preoccuparsi delle possibili reazioni allergiche della loro pelle. In alcuni casi il trucco di Carnevale potrebbe causare irritazioni all’epidermide dei piccoli. Ciò può accedere in virtù del fatto che quest’ultima è particolarmente delicata rispetto a quella degli adulti, dunque più incline ad allergie.

Stando a quanto spiegato da May Chebl El Hachem, dermatologo di fama internazionale e responsabile dell’Unità di Dermatologia dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù (Roma), la pelle dei più piccoli potrebbe essere interessata da irritazioni per via di trucchi di Carnevale troppo “aggressivi”. Generalmente quest’ultime non si manifestano usando prodotti ipoallergenici.

Per questo motivo, i trucchi da adoperare per regalare un perfetto make up di Carnevale ai più piccoli, andrebbero acquistati in farmacia. Così facendo si ridurranno drasticamente le possibilità di irritare la pelle.

Bisognerò poi prestare attenzione a rimuovere il trucco una volta finiti i festeggiamenti. Quest’ultimo dovrà essere necessariamente eliminato con dello struccante e il volto del piccolo sciacquato con abbondanti getti d’acqua.

 Trucchi di carnevale, irritazioni e allergie –  Campanelli d’allarme

Qualora dopo l’applicazione di un trucco dovesse manifestarsi un’irritazione della pelle, il make up andrà rimosso prontamente. Fondamentale l’utilizzo di creme cortisoniche e in seguito idratanti. Nella maggior parte dei casi la problematica dovrebbe sparire nel giro di 48 ore.

L’importante è agire prontamente, dato che in caso contrario potrebbero manifestarsi delle infezioni, curabili solo con l’uso di antibiotici da applicare sulla pelle del bambino o da somministrare a quest’ultimo per via orale. In questi casi è preferibile tagliare le unghie ai piccoli, in modo che, grattandosi, non finiscano con il peggiorare la problematica.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti