Come apparecchiare la tavola

Semplici consigli per apparecchiare la tavola nel migliore dei modi

di Monia Ruggieri 11 maggio 2012 10:10

Può capire di avere a cena delle persone importanti o che non si conoscano abbastanza, quindi ecco dei semplici consigli per apparecchiare la tavola nel migliore dei modi e fare così bella figura.

Dedicatevi all‘apparecchiatura della tavola con calma ed attenzione perché risulti la degna cornice delle vostre fatiche, e cioè dei piatti che avete preparato. Se non avete tempo sufficiente, cominciate a prepararla al mattino o addirittura la sera prima, se sarete fuori casa tutto il giorno; ma fate in modo che risulti piacevole ed ordinata.

Tovaglia e tovagliolo. Stirate la tovaglia, ma soltanto quando la dovete stendere sul tavolo, così da non lasciare quelle pieghe poco gradevoli. Lisciatela con cura e controllate che l’orlo scenda in modo uniforme dal bordo del tavolo. Il tovagliolo va piegato in quattro, a triangolo o a rettangolo e stirato. Va poi messo a destra del piatto.

Piatti. Mettete il piatto piano direttamente sulla tovaglia. Sopra il piatto piano appoggerete il piattino da frutta se è previsto l’antipasto o la fondina se è prevista la minestra. Il piattino per il pane va posto a sinistra del piatto così pure quello del burro.

Posate. Disponete le posate in moda tale che quella che verrà utilizzata per prima resti all’esterno. A destra del piatto mettee il coltello con la lama rivolta verso il piatto, eventualmente un altro coltello e il cucchiaio con la parte convessa appoggiata sulla tovaglia. A sinistra del piatto vanno le forchette, una o al massimo due. Sopra al piatto vanno messi il coltellino da dolce, la forchettina e il cucchiaino.

Bicchieri. Vanno posti a destra davanti al piatto, in linea leggermente obliqua, mettendo, a partire da sinistra, quello per l’acqua, poi quelli per il vino bianco, per il vino rosso e infine per il dessert.

Decorazioni. Al centro del tavolo potete sistemare dei fiori (da evitare quelli dal profumo troppo penetrante) oppure delle candele, magari facendole galleggiare su una ciotolina con dell’acqua.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti