Come perdere peso camminando

Dimagrire semplicemente muovendosi a passo d'uomo, sfruttando i benefici di una passeggiata rilassante.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 2 settembre 2012 12:45

Tutti vorrebbero perdere peso, magari nel modo meno dispendioso possibile e senza fare grosse rinunce a tavola. Per fortuna è possibile dimagrire anche camminando semplicemente, almeno è ciò che sostiene Lucy Knight, che ha pubblicato il libro “Camminare per dimagrire”.

Una camminata eseguita in modo corretto consente di bruciare tantissime calorie, senza contare che quest’attività cardiovascolare va a ridefinire la linea e migliorare il tono muscolare.

Per alcuni l’idea di camminare per perdere peso e tonificare il corpo potrebbe sembrare stucchevole, ma stando a ciò che sostiene Lucy Knight, camminare mette in moto il metabolismo che si attiva per bruciare calorie, preoccupandosi di convertire i grassi, le proteine e i carboidrati in energia effettiva per il nostro corpo, invece che immagazzinarla come adipe.

Per chi non lo sapesse, il nostro peso è legato al rapporto tra calorie immesse e bruciate, pertanto bruciando più calorie di quelle che si consumano, sarà semplice perdere peso in maniera rapida.

Aumento massa muscolare

Nel dimagrire si prende sempre sotto gamba un aspetto fondamentale. Maggiore è la massa muscolare, più è facile bruciare i grassi. Maggiore è la massa, infatti, più è alto il metabolismo basale, in parole povere essere muscolosi fa bruciare molte più calorie.

Alla luce di ciò è facile capire che camminare è altamente benefico. Camminando regolarmente per almeno 3 volte a settimana per un tempo minimo di trenta minuti al giorno, consente di migliorare la postura, perdere peso e tonificare i muscoli. E’ ovvio che a tutto ciò deve essere combinata un’alimentazione equilibrata.

Come camminare?

Per perdere peso camminando, è bene farlo in modo rapido, ovvero ad una velocità di almeno 7 km orari. Per capirci, bisognerebbe percorrere un chilometro in 8 – 12 minuti.

Mantenendo questo ritmo, si offre al corpo la possibilità di bruciare i grassi in maniera ideale. E’ fondamentale trovare il giusto equilibrio, assumendo una camminata fluida, senza allungare troppo la gamba.

Come iniziare?

Provate a fare 20 passi dritti, con le spalle rilassate e il petto in fuori. Se sentite tirare alla gamba che si trova davanti vuol dire che state esagerando con le falcate. Cercate dunque il giusto equilibrio.

Non camminate subito rapidamente, arrivateci gradualmente, finché non vi sentirete a vostro agio. Così facendo vi abituerete un pò alla volta.

Per camminare in modo corretto è fondamentale che il tallone tocchi per primo il suolo. Successivamente il peso andrà scaricato sulle dita dei piedi. Esercitatevi dunque nell’eseguire correttamente il movimento.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti