Consumo eccessivo di sale: ecco i rischi

Esagerare con il sale può costare caro. Scopriamo insieme i rischi derivanti dall'assunzione eccessiva del detto alimento.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 10 marzo 2013 21:37

Assumere troppo sale, esagerando con il condire potrebbe causare una lunga serie di disturbi di salute. A sostegno di tale tesi, una ricerca internazionale a cui hanno preso parte le Università di Harvard e di Yale, l’Università di Berlino e il Massachusetts Institute of Technology.

I risultati dello studio, che sono stati pubblicati di recente sulla rivista “Nature”, hanno reso noto il fatto che, un consumo eccessivo di sale, può finire con il provocare la comparsa di cellule immunitarie (TH17). Quest’ultime sono in grado di favorire le infiammazioni e possono agevolare lo sviluppo di patologie autoimmuni.

Per giungere a tale conclusione, i ricercatori hanno condotto una serie di test sia sugli esseri umani sia sui ratti, ottenendo risultati del tutto identici.

Le malattie autoimmuni, dunque, non  sarebbero “scritte” esclusivamente sui geni. Alla luce di quanto emerge da questo studio internazionale, infatti, sarebbe bene non trascurare i fattori ambientali. Tra gli ulteriori fattori di rischio, è opportuno segnalare anche il vizio del fumo, le infezioni e i deficit di vitamina D.

Come è ovvio che sia, saranno necessari ulteriori studi di approfondimento, tuttavia, è lecito pensare che la ricerca possa avere degli sviluppi concreti anche per la cura di altre malattie, come ad esempio l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla, la spondilite anchilosante e il diabete mellito e la psoriasi.

Per quel che concerne quest’ultima patologia, i ricercatori hanno in progetto uno studio volto a comprendere se i pazienti interessati da psoriasi hanno o meno la possibilità di attenuarne i sintomi diminuendo il quantitativo di sale da assumere su base giornaliera.

Ad ogni modo, la comparsa di malattie autoimmuni è contrassegnata da un processo piuttosto complesso, dipendente sia da fattori ambientali sia da fattori genetici, pertanto, saranno indispensabili nuove ricerche epidemiologiche sugli esseri umani per capire in che misura l’eccessiva assunzione di sale va a contribuire allo sviluppo delle stesse.

36 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti