Cortisone: effetti collaterali e rischi per la salute

Possibili problematiche derivanti da un utilizzo prolungatoe dall'abuso di farmaci cortisonici.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 25 ottobre 2012 11:49

Il cortisone è un potentissimo farmaco antinfiammatorio che viene generalmente assunto sottoforma di pastiglie o di pomate.

Questo farmaco viene generalmente utilizzato per curare lesioni cutanee, contrastare allergie e punture di meduse o insetti. Purtroppo, come tutti i farmaci, il cortisone presenta degli effetti collaterali.

Per tale motivo, è necessaria una certa cautela, specialmente se il farmaco deve essere assunto per un lungo periodo, al fine di fronteggiare una malattia cronica.

Il cortisone, infatti, svolgendo un’azione antinfiammatoria va a indebolire il sistema immunitario, esponendo l’organismo ad una lunga serie di disturbi come:

– gonfiore;

– aumento di peso;

– sbalzi d’umore;

– acne;

– irsutismo;

– insonnia;

– depressione;

– ipertensione grave;

– insulino – resistenza, con consistente rischio diabete;

– iperglicemia;

– ulcera gastrica

Cortisone e bambini

L’assunzione di cortisone è fortemente sconsigliata ai bambini, dato che il suddetto farmaco potrebbe causare problemi alla struttura ossea, finendo col causare deficit muscolari, rachitismo e osteoporosi.

Cortisone – Avvertenze

E’ dunque necessaria una certa attenzione durante l’assunzione di cortisone. Spesso, infatti, si tende ad abusare del farmaco, in barba ai consigli del medico e di quanto riportato sul foglietto illustrativo.

Cortisone ed effetti collaterali – Consigli

Se non si può fare a meno di assumere cortisone, è fondamentale sceglierne uno specifico per la problematica che si desidera curare, inoltre, sarebbe preferibile assumerlo via aerosol, dato che, così facendo, questa sostanza non invaderà gli organi interni. L’assunzione orale, infatti, a lungo andare può minare la salute dei reni e del fegato.

Cortisone – Alternative

In numerose patologie la magnetoterapia può rappresentare un valido coadiuvante alle terapie con farmaci cortisonici. Al contrario del cortisone, l’acqua magnetizzata va a svolgere la sua funzione antinfiammatoria naturale, senza effetti collaterali per l’organismo. Quest’ultima può essere adoperata per curare disturbi a carico di muscoli, articolazioni, intestino, sindromi allergiche e infiammazioni di vario tipo. Un formidabile rimedio naturale che non provoca alcun disturbo all’organismo.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti