Cuore matto, addio: ecco come

Scongiurare per sempre il rischio di incorrere in patologie cardiovascolari? Il segreto? Scopriamolo insieme.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 2 aprile 2013 15:32

Mai più cuore matto? Ovviamente non stiamo parlando del celebre pezzo di “Little Tony”, ma delle problematiche cardiovascolari che interessano sempre più persone nel mondo. Stando ai risultati provenienti da una ricerca condotta dalla Facoltà di Sport e salute della Ritsumeikan University, sembrerebbe che per ottenere un cuore più sano, in grado di prevenire disturbi di vario tipo, basterebbero 4 minuti di sport al giorno.

Rinforzare il cuore – La ricerca

Prendendo in esame le sessioni di allenamento eseguite dalla squadra di pattinaggio, il dottor Izumi Tabata, coordinatore dello studio, è arrivato a comprendere che basterebbero 8 sessioni da venti secondi di attività fisica svolta in maniera intensa seguiti da dieci secondi di assoluto riposo, per ottenere un cuore più sano. Stando a quanto espresso dai ricercatori, con questo tipo di allenamento sarebbe possibile ottenere i medesimi benefici godibili con una seduta di allenamento di lunga durata.

Per avvalorare questa tesi, gli studiosi in seguito hanno radunato alcuni studenti soliti intrattenere attività fisica in maniera sporadica. Quest’ultimi sono stati suddivisi in 2 differenti gruppi. Gli appartenenti al primo gruppo sono stati sottoposti ad un’ora di esercizio cardiovascolare giornaliero, utilizzando la cyclette per 5 giorni su 7. Quelli del secondo gruppo, invece, hanno utilizzato la cyclette per dieci minuti a settimana, facendo 4 minuti di riposo, allenandosi 4 giorni su 7.

Il 5°giorno, quest’ultimi sono stati sottoposti ad una sessione di 30 minuti di attività fisica costante, con soli 2 minuti di riposo. Un procedimento ribattezzato “metodo Tabata”, che sembra aver prodotto gli effetti sperati.

Risultati alla mano, infatti, a conclusione della ricerca, coloro che appartenevano al secondo gruppo avevano riscontrato un miglioramento considerevole della soglia anaerobica (+28%) e dell’apparato cardiovascolare +15%).

Cuore più sano – La parola ai lettori

Meglio un allenamento intenso e poco duraturo per rinforzare l’apparato cardiovascolare, rispetto ad uno più lungo ma di minor intensità? Qual è la vostra idea a tal riguardo?

12 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti