Diete famose: rischiose per la salute?

I piani dietetici più in voga presenterebbero dei gravi squilibri nutrizionali e se protratti sul lungo periodo potrebbero danneggiare l'organismo.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 23 settembre 2012 9:42

Le diete famose sarebbero troppo rischiose per la salute. A dirlo sono gli esperti, che prendendo in analisi i piani dietetici più popolari, ne hanno svelato i punti deboli e le falle dal punto di vista nutrizionale. Vediamo dunque quali sarebbero le diete da evitare o comunque da praticare sotto controllo medico.

Dieta Dukan

Questo regime alimentare è fortemente iperproteico e alla lunga potrebbe finire con l’affaticare i reni e il fegato, agevolando la comparsa di tumori, pertanto una dieta non adatta a chi ha già problemi o è incline a sviluppare determinate problematiche.

Dieta del Sondino

Una dieta praticata da molte star di Hollywood e che consente di perdere 5-6 kg in soli 10 giorni. Nutrirsi “artificialmente”, tramite un sondino collegato al naso potrebbe rivelarsi dannoso per la propria salute.

Dieta Atkins

Un po’ come la dieta Dukan, con la differenza che qui i grassi sono molti di più, dunque le conseguenze potrebbero essere peggiori. Non a caso questo regime alimentare è fortemente sconsigliato dai nutrizionisti, anche perchè l’effetto yo yo è inevitabile.

Conclusioni

Tutti i regimi alimentari su citati, presentano delle carenze dal punto di vista nutrizionale e se condotte a lungo potrebbero finire col causare gravi problemi di salute. Un regime alimentare per potersi dire equilibrato, dovrebbe prevedere una grossa varietà di alimenti e includere al suo interno dell’attività fisica.

Digiunare è infatti dannoso, così come rimuovere i carboidrati del tutto, solo perchè indicati come i maggiori responsabili dell’accumulo di grasso corporeo. Per dimagrire è indispensabile fare movimento, che oltre a tonificare il corpo, consente di reagire meglio al cibo, placando in parte l’appetito e stimolando l’organismo a muoversi continuamente, finendo col migliorare il benessere quotidiano.

Le diete rapide non sono affatto meno dannose di quelle a lungo termine. Se avete intenzione di accelerare il metabolismo e bruciare il grasso in eccesso fate piccoli pasti ma frequenti (3 pasti principali e 3 spuntini), bevete almeno 2 litri d’acqua al giorno e non fatevi mai mancare frutta e verdura (da consumare preferibilmente lontano dai pasti o 15 minuti prima dell’inizio del pasto).

Ad ogni modo, qualora vogliate affidarvi ad una dieta “famosa”, lasciatevi seguire dal vostro medico, un monitoraggio attento e costante potrebbe limitare i danni.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti