Elettrodomestici: ecco perché si rompono sempre a fine garanzia

Apparecchi elettronici per la casa che smettono di funzionare una volta terminata la garanzia. Casualità? Non proprio.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 21 marzo 2013 18:31

Per quale motivo gli elettrodomestici finiscono sempre con il rompersi a fine garanzia e mai quando quest’ultima è ancora valida? Secondo la Sueddeutsche Zeitung, che ha condotto uno studio in materia su commissione dei Verdi, la rottura di frigo, lavatrice &co, quando non è più possibile beneficiare di assistenza gratuita, sarebbe tutt’altro che casuale.

Stando ai risultati ottenuti da quest’ultima, sembrerebbe che gli elettrodomestici vengano programmati dai medesimi costruttori, per smettere di funzionare alla scadenza della garanzia. Una notizia che va a confermare i risultati delle indagini precedenti, mandando su tutte le furie i consumatori di ogni parte del globo.

Elettrodomestici che si rompono a fine garanzia – La ricerca

Il team di ricerca tedesco, ha analizzato 20 prodotti di massa (stampanti ad inchiostro, lavatrici e affini) riscontrando che, nella maggior parte dei casi, allo scadere della garanzia, compaiono alcune problematiche che rendono necessaria una riparazione, nonostante l’apparecchio in realtà possa funzionare tranquillamente.

Nelle lavatrici, ad esempio, le barre di riscaldamento vanno ad arrugginirsi troppo facilmente. Il risultato? La sostituzione delle stesse, finisce con l’essere estremamente costosa per l’utente che ha acquistato l’elettrodomestico.

Elettrodomestici programmati per rompersi? Il caso

Secondo i ricercatori, sarebbe lecito definire il fenomeno di usura dei congegni elettronici “opalescenza pianificata, dato che, i produttori provvederebbero a “fallarli” appositamente, adoperando dei materiali scadenti. Un deterioramento della qualità che porta i produttori ad incassare fior di quattrini per l’assistenza.

Ad ogni modo, i risultati dello studio sono stati contestati dalla Zvei, Associazione dei produttori di elettrodomestici. Secondo quest’ultima,  le aziende produttrici di elettrodomestici, non potrebbero permettersi una simile politica, poiché l’utente si affiderebbe ad un altro marchio, inoltre, stando ad un’indagine commissionata dalla stessa Zvei, quasi la metà degli apparecchi elettronici presenti nelle abitazioni tedesche presenterebbero più di dieci anni d’età.

Elettrodomestici e rottura a fine garanzia – La parola ai lettori

Aziende produttrici in mala fede o “tragica fatalità?” Qual è la vostra idea a riguardo?

23 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti