Il bagno e la sua azione benefica. Consigli

Alcuni consigli per rilassarsi con i bagni caldi aromatizzati alle erbe

di Monia Ruggieri 15 maggio 2012 17:00

Ognuno di noi ha sperimentato su di sé l’azione benefica di un bel bagno caldo, soprattutto dopo sforzi fisici prolungati. Al termine di una lunga marcia, di un lavoro materiale difficile o di una competizione sportiva nulla è più gradevole che sdraiarsi in una vasca. Vi si può rimanere per un buon quarto d’ora senza inconvenienti. Dopo il bagno ci si sente meravigliosamente rilassati. Ecco perché il miglior momento per il bagno è la sera prima di coricarsi. Il calore trasmesso al corpo aumenta in noi il benessere.

I bagni aromatizzati alle erbe, non soltanto posso essere un diversivo al solito bagno, ma portano all’organismo in generale e ai singoli organi una stimolazione supplementare. Sono particolarmente raccomandati:

Il bagno agli aghi di pino. Esercita, soprattutto sotto forma di estratto, un’azione stimolante. E’ raccomandato per i dolori reumatici, ma anche nel caso di raffreddori e problemi alle vie respiratorie. Gli estratti di pino possono essere acquistati in farmacia o erboristeria, o in alternativa possiamo prepararli a casa. Per farlo occorre coprire con dell’acqua fredda circa 1,5 kg di rami di pino, con aghi e pigne e far bollire il tutto per un’ora circa. Si lascia riposare mezza giornata e poi si filtra. Basterà, infine, versare l’estratto ottenuto nel bagno caldo.

Il bagno alla camomilla. E’ sempre stato usato per le sue virtù curative. E’ raccomandato in caso di ferite o di eruzioni cutanee. Per farne il decotto se ne usa solo il fiore, circa 250 gr per bagno. Mettere i fiori nell’acqua fredda e portare ad ebollizione. Lasciar bollire alcuni istanti, poi coprire per qualche minuto e filtrare prima di versare nell’acqua.

Il bagno di sale. Molto semplice la preparazione: basta aggiungere all’acqua del bagno circa 2 o 3 kg di sale grosso. E’ accelente per accelerare il metabolismo.

Per questi bagni, la temperatura raccomandata va da un minimo di 35° ad un massimo di 39° e la loro durata non dovrebbe superare i 20 minuti circa. Dopo un bagno caldo bisogna asciugare accuratamente il corpo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti