Coca-Cola diventa Rap, slang giovanile e nomi sulle lattine

La bevanda più famosa sempre più "giovane?" Scopriamo insieme l'ultima trovata della bibita gassata "Made in Atlanta".

di Francesco Giuseppe Ciniglio 11 maggio 2013 14:39

La Coca-Cola si rifà il look. Sulle lattine della bevanda più famosa al mondo, ben presto arriveranno frasi riconducibili allo slang giovanile e al mondo Rap, unitamente ai nomi sulle lattine. Una “genialata” di marketing che sembra pronta a riscuotere ampi successi in ogni parte del mondo.

Le lattine di Coca-Cola con frasi d’amore, nomi e slang tipicamente giovanile, hanno già ottenuto un ottimo riscontro di vendite in Nuova Zelanda e in Australia. Per quel che concerne l’Italia, fino alla fine di agosto, sarà possibile acquistare nei supermercati italiani bottiglie e lattine personalizzate in edizione limitata con 150 frasi e nomi di persona.

Il noto logo della Coca-Cola verrà dunque sostituito dai modi di dire e dai nomi più diffusi in Italia. Stando a quanto dichiarato da Fabrizio Nucifora, direttore marketing italiano del popolare marchio, questa ultima trovata pubblicitaria è frutto del desiderio dell’azienda di Atlanta di avvicinarsi sempre più ai consumatori, ricalcando e assecondando gusti e tendenze di quest’ultimi.

La Coca-Cola mirerebbe a divenire sempre più la bevanda di tutti. Non a caso non c’è nazione al mondo ove la bibita gassata “Made in Atlanta” non sia conosciuta. Basti pensare che solo in Italia vengono prodotte oltre 350 milioni di lattine e bottiglie ogni anno.

Coca-Cola, slang giovanile e nomi propri sulle lattine – Indiscrezioni

Oltre ai nomi propri, sulle lattine e le bottiglie della famosa bibita gassata sarà possibile trovare nomi generici come “amico”, “mamma”, “Zio”, il socio”, “il prof”, “La Vip”, “Il genio”, “Il figo”, “La stilosa”, etc.

Bottiglie e lattine di Coca-Cola personalizzate – La parola ai lettori

Al di là dell’apprezzabilissima idea di marketing, prima di correre ad acquistare l’ennesima lattina della bibita gassata più famosa al mondo sarebbe bene prendere in considerazione il recente “mea culpa” dell’azienda di Atlanta sull’obesità giovanile. Un prezzo da pagare pur di gustare una Coca-Cola personalizzata? A voi la parola.

16 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: cola
Commenti