Malattie cardiache, a Roma il primo congresso

Nella Capitale sbarca un evento di medicina particolarmente interessante...

di Maris Matteucci 28 agosto 2016 15:46

A Roma il 27 agosto ha avuto inizio il Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC) che andrà avanti fino al 31. Una occasione importante per parlare di malattie cardiache, come sottolinea il professor Francesco Romeo, direttore della Cattedra e della scuola di specializzazione di Cardiologia all’Università Tor Vergata.

Si parlerà di prevenzione delle malattie cardiovascolari, della riduzione dei livelli di colesterolo, causa di malattie coronariche, tramite l’utilizzo anche di nuovi farmaci con anticorpi monoclonali, della nuova frontiera della cardiologia interventistica strutturale, della sostituzione della valvola aortica per via percutanea, di riparazione e sostituzione di quella mitrale, di cui il primo intervento è stato fatto in Italia (a Tor Vergata) dal sottoscritto a giugno 2015

Al congresso sulle malattie cardiache parteciperanno 35mila cardiologi provenienti da 148 Paesi. E il 31 agosto, giorno che ciuderà l’evento, si regostrerà anche la gradita visita di Papa Francesco. Continua il professor Francesco Romeo:

Straordinario questo Pontefice: ha avuto la sensibilità di capire la portata dell’evento. Ci saranno partecipanti di tutte le religioni. Il messaggio che passerà è di unificazione, in un contesto medico di forte attualità visto che le patologie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte al mondo. E un messaggio etico

7 MODI IN CUI LO STRESS INFLUISCE NEGATIVAMENTE SULLA SALUTE DEGLI UOMINI

Grazie a cinque giorni di congresso, che chiameranno a raccolta i più grandi ed esperti cardiologi, a Roma si riuscirà dunque ad approfondire il tema legato alle malattie del cuore che sono tante e che in Italia, purtroppo, sono ancora causa di morte.

Foto | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti