Orologio cardiofrequenzimetro: a cosa serve e perché comprarlo

Uno strumento fondamentale per chi fa attività sportiva

di Redazione 13 marzo 2019 9:14
cardiofrequenzimetro

Per chi pratica uno sport l’orologio cardiofrequenzimetro è un accessorio fondamentale. Si tratta di un semplice orologio che consente di verificare la frequenza cardiaca, stabilendo così i corretti livelli di allenamento. Scegliere i migliori orologio cardiofrequenzimetro è un’attività che comporta anche di fare qualche considerazione sull’utilizzo che si intende fare di questo tipo di accessorio.

cardiofrequenzimetro sport

Diversi modelli per diverse esigenze

Nei negozi specializzati in articoli sportivi sono oggi disponibili vari modelli di orologio cardiofrequenzimetro. I più diffusi sono composti da due elementi: quello che sembra un normale orologio da polso e una fascia da indossare sul torace, facendola passare nella zona in cui si trova il cuore. Altri modelli invece hanno solo il dispositivo da indossare sul polso, senza fascia. In genere i modelli con fascia tendono ad essere più precisi, anche se la variabilità è molto alta. Chi fa sport a livello agonistico tende spesso a prediligere questo tipo di cardiofrequenzimetro, utilizzando i modelli senza fascia solo per brevi allenamenti o per occasioni di altro genere.

Il budget a disposizione

Anche per quanto riguarda il costo sono disponibili in commercio cardiofrequenzimetri di vario genere. Ci sono modelli che costano varie centinaia di euro, mentre altri hanno prezzi più abbordabili, che comunque difficilmente scendono al di sotto dei 150-200 euro. Del resto si tratta di accessori che devono essere dotati di una certa precisione e muniti di diversi sensori e apparecchiature interne. Un buon orologio cardiofrequenzimetro dovrebbe essere dotato di hardware di alta gamma e molto preciso, oltre a godere di un display ampio, che consenta di leggere i dati senza concentrarsi sul quadrante per lunghi periodi di tempo. Ci sono poi accessori di questo genere che comprendono anche un dispositivo GPS, che consente di misurare lo spazio percorso durante un allenamento all’aperto. Per chi ama la corsa in montagna, o anche l’alpinismo, i cardiofrequenzimetri esistono anche con altimetro e barometro, perfetti per escursioni nella natura.

Perché utilizzare un cardiofrequenzimetro

Chiunque si alleni, come semplice appassionato o a livello agonistico, sa che la frequenza cardiaca rappresenta un dato fondamentale durante l’attività sportiva. C’è chi misura la propria frequenza cardiaca utilizzando le dita e contando le pulsazioni in modo empirico. Con un cardiofrequenzimetro questo dato viene monitorato con regolarità e precisione, senza che ci si debba deconcentrare dall’attività fisica. I migliori modelli sono anche dotati di una connessione alla rete internet, che consente di sfruttarli in accoppiata con apposite applicazioni. Al termine dell’allenamento si potranno quindi verificare i dati dell’orologio, in modo da verificare in maniera accurata l’effettivo stato di forma del proprio corpo, oltre ai traguardi ottenuti durante una corsa o una camminata in montagna.

A chi è consigliato l’utilizzo di questo accessorio

Solitamente sono gli atleti esperti che utilizzano l’orologio cardiofrequenzimetro. In realtà l’uso di questo accessorio è consigliato anche agli atleti della domenica, a chi pratica quindi attività fisica solo in modo saltuario. Avere una chiara indicazione del proprio stato fisico, dei miglioramenti che avvengono grazie all’allenamento, è importante. Si tratta infatti di dati utili per modificare l’allenamento, ma che ci consentono anche di misurarne l’effettiva efficacia sul nostro organismo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti