Perdere peso: dieta Atkins

Dieta Atkins, scopriamo i segreti di questo regime alimentare.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 24 giugno 2012 22:39

Dieta Atkins, ne avete mai sentito parlare? Si tratta di un regime alimentare molto famoso negli Usa, che consiste nel ridurre i carboidrati e aumentare il consumo di proteine e grassi. Per un lungo periodo la dieta Atkins è stata ritenuta pericolosa per la salute, potenzialmente dannosa per i reni e il colesterolo e portatrice di malattie cardiovascolari.

La suddetta dieta, ultimamente è stata rivalutata grazie a due studi condotti negli states, che sembran sconfessare tutte le accuse mosse a questo regime alimentare, dato che quest’ultimi, avrebbero dimostrato che coloro che si sottopongono alla Atkins presenta un livello più elevato di Hdl (il cosidetto colesterolo buono).

Come funziona questa dieta? Vediamolo.

1. Dimagrimento – Perdita peso

Per chi non lo sapesse, l’organismo brucia sia i grassi che i carboidrati per produrre energia. L’organismo va prima ad intaccare i carboidrati, tuttavia, se l’immissione di quest’ultimi è ridotta, l’organismo va a prelevare i grassi accumulati nel corpo per servirsene come fonte d’energia.

Ne deriva che immettendo un basso quantitativo di carboidrati in relazione al consumo energetico da effettuare, saranno i grassi ad essere bruciati, con una conseguente riduzione della massa grassa e del peso corporeo.

2. Mantenimento del peso

Ogni individuo ha una soglia d’assunzione di carboidrati. Sotto una determinata soglia, l’organismo provvederà a bruciare grassi, causando una diminuzione di peso. Questa soglia viene denominata “livello critico di carboidrati per la perdita. Se l’immissione di carboidrati supera questa soglia, saranno quest’ultimi ad essere adoperati come fonte di energia, finendo col causare sovrappeso.

3. Salute

Coloro che seguono un approccio personalizzato e monitorano l’assunzione di carboidrati, cibandosi di alimenti ricchi di sali minerali, vitamine e nutrienti, ottengono migliori risultati rispetto a coloro che seguono regimi alimentari a basso contenuto di calorie. Ovviamente, al fine di mantenere una forma perfetta, è fondamentale praticare sport, in modo da rendere il corpo tonico e bruciare le calorie in eccesso.

La dieta Atkins, infatti, si struttura lungo un percorso di 4 fasi, che va associato ad un apporto addizionale di sali minerali e vitamine, unitamente ad un’attività fisica regolare.

Il suddetto percorso, fa sì che il soggetto possa selezionare con consapevolezza i cibi giusti per dimagrire e mantenere il peso, in modo da mantenere un buono stato di salute.

Prima fase – Induzione

In questa fase occorre ridurre il consumo di carboidrati a soli 20 grammi giornalieri. I carboidrati vanno ottenuti in prevalenza dalle insalate.

Seconda fase – Continuazione del dimagrimento

Aggiunta di carboidrati ricchi di nutrienti e fibre, aumentandoli di 25 grammi giornalieri per i primi 7 giorni, 30 grammi per la seconda settimana e così via, finchè il dimagrimento non cala;

Successivamente, si dovranno sottrarre 5 grammi di carboidrati al giorno fino a raggiungere una perdita di peso moderata.

Conclusioni

La dieta Atkins, come la maggior parte dei regimi alimentari, necessita di un parere medico prima di poter essere eseguita.

Se si seguono tutte le indicazioni mediche e si provvede ad alimentarsi garantendo al corpo tutti i sali minerali, le fibre e le vitamine di cui necessita, accompagnandolo ad una regolare attività fisica, è possibile perder peso in maniera rapida senza avere grosse conseguenze sulla salute.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti