Scegliere il TV LED ideale

Sempre una maggiore offerta di Tv di ultima generazione: OLED, HDR, 4K, Full HD

di Redazione 18 Giugno 2019 13:42

Oggi l’offerta di tv Led è molto ampia, tanto che è difficile per chi ne deve scegliere uno nuovo capire quale sia quello ideale. Anche perché le sigle in questo ambito si sprecano: OLED, HDR, 4K, Full HD, tutti acronimi che per il comune mortale hanno un significato quantomeno nebuloso. Se desideri acquistare la TV LED che fa al caso tuo, devi partire prima di tutto dalle tue personali esigenze. Solo così potrai trovare l’elettrodomestico perfetto, quello che potrai utilizzare per anni senza pentirti della spesa appena effettuata.

Le caratteristiche di un TV Led

Come abbiamo detto, l’offerta oggi disponibile è ampia, con prezzi che vanno da meno di 500 euro, fino ad alcune migliaia. Ma sappiamo quali siano le caratteristiche che rendono un TV Led diverso da quello a fianco sullo scaffale di un negozio? Per molti di noi la risposta è no, visto anche che periodicamente queste caratteristiche cambiano. Essenzialmente le sigle che troviamo nel nome dei modelli di TV riguardano la qualità dell’immagine, quindi la risoluzione, i colori, le caratteristiche del nero. Già ridurre la scelta ai soli televisori LED è un buon modo per tagliare fuori altre tecnologie, come ad esempio i nuovi TV OLED o quelli a LCD.

Grande è sempre meglio?

Nei negozi di televisori tendono a farci credere che il miglior prodotto sia per forza quello più grande. In realtà le dimensioni adeguate per uno schermo TV dipendono, ovviamente, dalla stanza in cui lo posizioneremo e, soprattutto, dalla distanza tra televisore e divano, o altra struttura su cui accomodarsi per guardare la TV. Molti oggi possiedono soggiorni di dimensioni contenute, nei quali il classico divano si trova a circa 3-4 m dallo schermo; in stanze di questo genere i modelli di TV Led giganteschi sarebbero del tutto sprecati, se non addirittura fastidiosi da guardare. Meglio rimanere entro dimensioni che non superino i 50-60 pollici. Soprattutto poi se ci sono in casa dei bambini, che sono maggiormente attirati da un elettrodomestico enorme, che incombe sull’ambiente in cui è collocato, e che li porta a trascorrere molte ore di fronte ad esso. Ore tolte ad attività molto più interessanti e utili per il loro cervello in via di sviluppo.

HD, ultra HD, 4K

Queste sigle si riferiscono alla risoluzione dell’immagine che viene trasmessa dal televisore. HD è lo “standard” più “vecchio”, se mi passate il termine; ultra HD è quello più “nuovo”, quasi di ultima generazione. In linea generale se si tratta di tv di qualità e di marche note, per il comune mortale le differenze tra le tre diverse risoluzioni sono minime, a volte difficilmente visibili. Ovviamente più lo schermo è grande e più facilmente si notano le differenze nella risoluzione. Per un dispositivo non più grande di 60 pollici ad oggi la versione in 4K è quella consigliabile, non eccessivamente costosa, ma che al contempo potremmo definire onesta. Chi desidera spendere qualcosa di più l’ultra HD è ad oggi lo standard più in voga, che permette un’ottima resa dell’immagine e una risoluzione molto piacevole.

Tags: 4k · full hd · hdr · oled · tv
Commenti