Sigaretta elettronica, fa male? Pro e contro

E-cig dannosa o preziosa alleata contro la lotta al vizio del fumo? Qual è la verità? Scopriamola insieme.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 6 maggio 2013 18:05

Sigaretta elettronica, ultimamente sembra che non si parli d’altro. Fa male, aiuta a smettere di fumare, interrogativi che si ripetono all’infinito, ma ai quali nessuno sembra ancor riuscito a dare una risposta definitiva.

Lo scorso dicembre 2012, il Ministero della Salute ha diffuso una nota che ha finito con il creare ben più di un timore negli “svapatori” e aspiranti tali. Il comunicato ha infatti riportato i dati di una ricerca condotta dall’Istituto Superiore di Sanità. Stando ai risultati di quest’ultima, la sigaretta elettronica causerebbe gravi rischi per la salute, specialmente negli individui con una fascia d’età compresa fra i 14 e i 20 anni. Ad aggravare la psicosi c’hanno poi pensato le tante sigarette elettroniche esplose all’improvviso, poiché non conformi con gli standard dell’Unione Europea. E’ lecito preoccuparsi? Qual è la verità? Di seguito una lista di vantaggi e svantaggi delle e-cig.

Sigaretta elettronica – Pro

1) Lotta al vizio del fumo

Stando ad una ricerca condotta dall’Università di Catania, sembrerebbe che la sigaretta elettronica sia l’ideale per chi desidera smettere di fumare. Statistiche alla mano, infatti, quest’ultima consentirebbe di liberarsi del vizio del fumo nel 55% dei casi.

2) Eco – sostenibile

La sigaretta elettronica presenterebbe al suo interno una percentuale di nicotina di molto inferiore ad una “bionda” tradizionale. L’e-cig è da considerarsi ecologica poiché non rilascia fumo passivo né produce catrame.

Sigaretta elettronica – Contro

1) Attenendosi ad uno studio condotto dall’Università di Atene, l’e-cig agevolerebbero la comparsa della bronco costrizione.

2) Dipendenza psicologica

Secondo una ricerca condotta dall’Università della California, lo svapatore avrebbe la tendenza a vedere nell’e-cig una sorta di strumento consolatorio in grado da fargli dimenticare la sigaretta tradizionale. Questa “affettività” potrebbe finire con il produrre risultati contrastanti, portando quest’ultimo ad un attaccamento morboso nei confronti del dispositivi e di conseguenza a fumare di più.

Sigaretta elettronica – La parola ai lettori

Nociva o “demonio” solo per le multinazionali del tabacco? Qual è la verità? Cosa pensate a tal riguardo?

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti