Sigaretta elettronica: i medici la consigliano

Camici bianchi favorevoli all'utilizzo delle e-cig? Scopriamo insieme i risultati di un'inchiesta commissionata da Adkronos Salute.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 25 marzo 2013 17:13

Sigaretta elettronica sempre più diffusa anche grazie al parere favorevole dei medici. Statistiche alla mano, infatti, 6 dottori su 10 consigliano l’e-cig a chi desidera smettere di fumare. Uno strumento che i camici bianchi definiscono estremamente utile nella lotta al vizio del fumo. I suddetti dati provengono da un indagine eseguite dal Centro Studi della Federazione nazionale dei medici di famiglia per conto di Adkronos Salute, condotta su un campione di oltre 1.000 medici ubicati in ogni parte d’Italia.

Sigaretta elettronica – Statistiche dettagliate

Stando a quanto riferito da una nota della medesima agenzia di stampa, dalle analisi delle statistiche prodotte dalla Federazione nazionale dei medici di famiglia, risulta che circa il 60% dei medici di base, almeno una volta nella vita, ha suggerito questo dispositivo elettronico per aiutare un proprio paziente a limitare il consumo di “bionde” o a smettere di fumare.

Di questi, il 63% è ubicato nel nord Italia, il 20% nel centro e il 17% al Sud. Tra le altre cose, l’indagine ha chiesto ai dottori di esprimere un giudizio sull’utilità delle sigarette elettroniche. I risultati? Su una scala di valori da 1 a 5 (minima e massima utilità), il campione di dottori intervistati ha finito con il produrre un punteggio medio di 2.5.

A sorprendere però è un dato veramente singolare. Inaspettatamente, circa il 13% dei medici di base ignorerebbe del tutto l’esistenza di questi dispositivi elettronici.

Sigarette elettroniche – Boom nelle vendite

L’e-cig sembrano essere un fenomeno in costante ascesa. Vendite da capogiro che sembrano preoccupare non poco i tabaccai, che hanno iniziato a farsi sentire, chiedendo l’esclusiva sulla vendita di tali dispositivi, sulla falsariga di quanto avviene nella Repubblica di San Marino. In questa nazione, infatti, la vendita delle sigarette elettroniche è riservate ai venditori di tabacchi.

Difficile capire come si concluderà la faccenda, l’unica cosa certa, è che difficilmente le multinazionali del tabacco si lasceranno sopraffare da questo dispositivo elettronico.

Oltre 700 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti