Sigarette elettroniche: ecco dove sono vietate

Svapatori sempre più osteggiati per la gioia delle multinazionali del tabacco? Scopriamo insieme la realtà dei fatti.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 29 marzo 2013 18:33

Le sigarette elettroniche hanno portato alla nascita di numerosi dibattiti negli ultimi mesi. Del resto stiamo parlando di un prodotto sempre più venduto, che sembra aiutare sempre più fumatori (ormai ex) a smettere di fumare o comunque a contenere il numero di sigarette fumate quotidianamente. Purtroppo o per fortuna (a seconda della tesi sostenuta) non tutti sembrano essere d’accordo sui reali benefici apportati da questi dispositivi elettronici e preferiscono vietarne l’utilizzo quando è possibile.  Ad emanare l’ultimo divieto in materia di e-cig, c’ha pensato il comune di Vallo della Lucania, piccolo paesino in provincia di Salerno.

Qui l’amministrazione comunale ha pensato bene di vietare l’utilizzo di quest’ultime nei locali pubblici. La motivazione che ha portato all’emissione di questo divieto, sarebbe da rintracciare proprio nell’impossibilità di comprenderne gli effetti sulla salute dei cittadini. Stando a quanto affermato dalla giunta comunale, infatti, vi sarebbero numerose perplessità sul contenuto dei vapori e delle sostanze contenute nelle sigarette elettroniche.

Sigaretta elettronica – Fa male? Un dibattito aperto

Questo dispositivo elettronico dunque continua ad essere osteggiato, per la gioia delle multinazionali del tabacco, sempre più timorose di perdere una larga fetta di ricavi. Smettere di fumare grazie alle sigarette elettroniche alla lunga lo si potrebbe pagare con gravi danni alla salute. I risultati delle sperimentazioni per comprendere le eventuali conseguenze del respirare i vapori contenuti in questi dispositivi elettronici non sarebbero ancora chiari. Lavori in corso, dunque, che rendono più che lecito dubitare sugli effetti benefici delle e-cig.

In più, secondo alcuni, quest’ultime starebbero diventando una sorta di moda fra i più giovani, finendo così, di fatto, per incrementare il vizio del fumo e non stroncarlo sul nascere. Ad ogni modo, per limitare questo fenomeno, è stata vietata la vendita delle sigarette elettroniche ai minori di sedici anni.

Sigaretta elettronica – La parola ai lettori

Divieto lecito o vero e proprio abuso di potere? Qual è la vostra idea?

22 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti