Dieta Swift, come funziona

Ecco in che cosa consiste la dieta Swift che tanto va di moda in questi ultimi tempi...

di Maris Matteucci 18 febbraio 2016 9:30
dieta-Swift

Nel vasto panorama delle diete ecco che arriva anche la dieta Swift che promette di fare dimagrire e punta a salvaguardare la salute dell’intestino, sempre messo a dura prova da regimi dietetici troppo severi. Ma in cosa consiste la dieta Swift? E soprattutto funziona davvero?

dieta-Swift

Dire con certezza se una dieta funziona o meno è difficile, perché dipende da tanti fattori. Possiamo dire che la dieta Swift, ideata dalla nutrizionista americana Kathie Madonna Swift che ha scritto anche il libro La dieta dell’intestino sano, sicuramente aiuta a mantenersi in equilibrio. La dieta infatti ruota intorno alla definizione di microbioma ovvero l’insieme dei batteri che albergano nel nostro intestino. E proprio le fibre sono alla base di questa dieta perché sono in grado di alimentare alcuni batteri che albergano nel nostro intestino garantendone la salute.

4 MOTIVI PER CUI È DIFFICILE STARE A DIETA

Le regole base della dieta Swift sono poche: basta limitare l’uso di grassi di origine animale, causa di batteri dannosi per la flora intestinale, e l’uso di zuccheri che alla lunga, se assunti in quantità troppo elevate, causano infiammazione. E poi spazio a tutti quegli alimenti considerati assolutamente salutari per l’organismo: avena, asparagi, verdura a foglia verde in generale, aglio, cereali integrali, tutti in grado di facilitare il transito intestinale.

CIBI DETOX, PER COMBATTERE IL GONFIORE ADDOMINALE

Evitare invece latticini e carboidrati che gonfiano e rendono più difficile il dimagrimento, secondo quanto affermato dalla ideatrice della dieta Swift. Non vi resta che provare per vedere se questo regime alimentare funziona oppure no.

Foto | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti