Come non essere timidi grazie a degli esercizi giornalieri

Sconfiggere la timidezza è possibile, basta allenarsi con degli esercizi giornalieri.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 12 maggio 2012 15:48
Come non essere timidi grazie a degli esercizi giornalieri

La timidezza sarebbe solo una cattiva abitudine, eliminabile con il regolare esercizio. Sono tante le persone timide che vorrebbero essere più sicure, poichè la timidezza rivela il disagio di star a contatto con gli altri, magari perdendo tempo a pensar su come sarebbe meglio agire o reagire ad una determinata situazione, invece di affidarsi all’istinto e al proprio raziocinio.

Essere timidi non è patologico, ma è possibile rompere questa brutta abitudine con un pò di perseveranza. Spesso la timidezza nasce dai propri fallimenti nella socializzazione.

E’ il caso di molti bambini che si ritrovano ad essere trasferiti in una nuova scuola, con l’esigenza di doversi adattare ad un nuovo contesto. A volte i primi fallimenti di socializzazione possono essere “letali”, portando a sviluppare un atteggiamento negativo che finisce col perpetrarsi negli anni.

Dinnanzi al ricordo di un fallimento, sono molti coloro che tendono a divenire timidi per timore del rifiuto e del rischio, visto come qualcosa da evitare ad ogni costo.

Esercizi per sconfiggere la timidezza

1) Imparate a riconoscere il problema e a sorridere di esso, scherzare vi aiuterà a sciogliervi e a vivere con più disinvoltura;

2) Concentratevi sui vostri punti di forza. Una delle maggiori cause della timidezza, è infatti ascrivibile al fatto che ci si concentra troppo sui propri difetti e poco sui propri aspetti positivi. Fate dunque una lista dei vostri punti di forza da esibire in pubblico. Quando vi sentite timidi, provate a liberare i vostri aspetti positivi,  in modo da essere padroni della situazione.

3) Concentratevi sugli altri, invece che su voi stessi. La timidezza, infatti, deriva dall’eccessiva concentrazione su sè stessi, che porta ad essere iper-critici nei confronti del proprio comportamento. Imparate dunque ad osservare gli altri, imparando dai loro movimenti, magari ridendo di loro.

4) Ottimismo: l’atteggiamento positivo verrà da sè, stando a contatto con le persone e imparando a lasciarsi andare e mettersi in gioco. L’umorismo dà una grosse mano in tal senso. Cercate di stare quanto è più possibile in compagnia, di frequentare diversi contesti sociali. Così facendo imparerete a relazionarvi con sicurezza e fiducia.

6 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: ansia
Commenti