Dieta Beverly hills: in forma come i Vip

Dimagrire con la dieta Beverly Hills. Scopriamo insieme su quali principi si fonda.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 19 giugno 2012 20:02

Avete mai sentito parlare della dieta Beverly Hills? Questo piano alimentare è stato ideato da Judy Mazel, che ha pensato bene di sfruttare gli enzimi presenti nel nostro corpo per strutturare una dieta bruciagrassi. E’ bene sapere, infatti, che gli enzimi presenti nel nostro organismo sono una miriade ed ognuno ha una suo preciso compito nei processi digestivi.

La dieta Beverly Hills parte dal pressuposto che gli enzimi presenti nell’organismo rallentano le loro funzioni quando assumiamo contemporaneamente carboidrati e proteine, finendo col provocare un rallentamento del metabolismo e un aumento di peso.

E’ dunque fondamentale rispettare l’ordine di assunzione dei cibi. In questo piano alimentare la frutta esotica riveste un ruolo di primaria importanza, dato che viene digerita grazie alla presenza degli enzimi contenuti nella frutta stessa. E’ sufficiente pensare che una semplice mela impiega solo 15 minuti per essere digerita.

Le proteine (carne, formaggio, uova) hanno tempi di digestione molto più lunghi e vanno ad ostacolare la digestione della frutta. Stesso discorso per pasta e carne, visto che gli enzimi di proteine e carbodrati hanno difficoltà a collaborare tra loro.

Attenzione però, questa dieta non è indicata a chi svolge un’intensa attività sportiva e a chi è in gravidanza, dato che la frutta esotica in questi casi può creare qualche problema all’intestino.

Alimenti

E’ facile comprendere che questa dieta consente esclusivamente combinazioni quali: carboidrati + carboidrati e proteine + proteine e frutta con frutta. E’ inoltre fondamentale masticare con cura per consentire agli enzimi di mischiarsi con gli alimenti.

Colazione

Di primo mattino è sempre bene mangiare un ananas, uva, fragole, mango, kiwi, etc. Fate attenzione però, poichè bisognerà mangiare sempre e solo un frutto per volta. Tra un tipo di frutta e l’altro occorre attendere almeno 1 ora. Per mangiare carboidrati o proteine, invece, è necessario aspettare almeno 2 ore dall’assunzione della frutta. Una volta che avrete provveduto a mangiare carboidrati o  proteine, non avrete più la possibilità di mangiare frutta, fino al giorno successivo.

Ingerite delle proteine, l’80% del cibo di quel giorno dovrà comporsi di proteine. Olio, burro, panna, maionese devono essere mangiati insieme ai carboidrati o alle proteine, ma mai insieme alla frutta. Bandite le bibite gassate, puntate tutto sull’acqua. L’unica eccezione è data dallo champagne, visto che questa dieta vi consente di berlo sempre e comunque.

Di seguito un esempio di dieta Beverly Hills

1°giorno

Ananas a colazione e pranzo e a cena pannocchie e insalata

2° giorno  fragole a colazione e a pranzo prugne. La sera patate per cena.

3° gorno: uva nera o bianca, a colazione e pranzo. La sera carne e insalata.

Stesso discorso per i rimanenti giorni, mai associare carboidrati e proteine e mangiare un frutto diverso dall’altro a distanza di almeno 1 ora.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti