Dieta, dimagrire è per pochi: ecco i motivi del fallimento

Perdere peso, una "mission impossible" per molti, almeno stando ai dati pubblicati dal Loyola Center for Metabolic Surgery & Bariatric Care

di Francesco Giuseppe Ciniglio 7 gennaio 2013 16:02

Tutti a dieta, ma non molti riescono a dimagrire. Le abbuffate natalizie ogni anno portano i più a cercare di smaltire i chili di troppo. Purtroppo dei tanti che provano a “rimettersi in sesto”, solo uno su cinque finisce con il perdere peso. A rivelarlo, una ricerca condotta dal Loyola Center for Metabolic Surgery & Bariatric Care.

Cosa finisce con il mandar in fumo i buoni propositi? Gli studiosi del Loyola Center hanno individuato 4 motivazioni principali che portano la maggior parte delle diete a non sortire gli effetti sperati.

Dimagrire Errori comuni

1) Mangiare in orari sbagliati;

2) Tendenza a sopravvalutare l’attività fisica eseguita;

3) Erroneo bilanciamento delle calorie da introdurre nell’organismo;

4) Poco sonno

Diete Come dimagrire?

Stando ai calcoli eseguiti dai ricercatori, la maggior parte delle persone sottovaluta le calorie assunte tramite il cibo, data la scarsa propensione a controllare le porzioni e l’apporto calorico dei singoli cibi e prestare attenzione agli spuntini.

Bisogna poi considerare che anche le bibite gassate sono ricche di calorie. Per essere maggiormente consapevoli, potrebbe essere utile tenere un diario in cui annotare tutto ciò di cui ci si nutre durante il giorno, avendo però l’accortezza di non dimenticare le bevande e gli snack.

Utile anche riportare sul diario i minuti dedicati all’attività fisica, che dovrebbe essere svolta per almeno mezz’ora al giorno.

Sarebbe inoltre preferibile annotare gli orari in cui si mangia, in modo da cercare di regolarizzare il metabolismo mangiando sempre alla stessa ora e ricordandosi di non saltare mai la colazione (quest’ultima dovrebbe essere consumata appena svegli o al massimo entro un’ora).

L’ideale sarebbe mangiare 5 volte al giorno (3 pasti principali e 2 spuntini) avendo cura di non restare a digiuno per più di 5 ore. Mangiando poco e spesso, infatti, sarà possibile contrastare le abbuffate e velocizzare il metabolismo.

In ultimo, è fondamentale dormire. E’ stato infatti dimostrato che coloro che dormono almeno 6 ore per notte, tendono a consumare molte più calorie.

9 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti