Fitness a casa, gratuito e a km zero: addio palestra?

Allenarsi gratuitamente a casa, in completa autonomia? Armadi, scrivanie e letti possono rappresentare degli ottimi appoggi.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 24 novembre 2012 16:53

La crisi finanziaria si fa sentire anche nel mondo del fitness. Stando all’ultimo Rapporto Osservasalute pubblicato dal Policlinico Universitario Gemelli, nel 2012 molti italiani avrebbero abbandonato le palestre.

Un calo significativo, visto che nel belpaese si è registrata una diminuzione del 40% per ciò che concerne le iscrizioni in palestra, che, a conti fatti, equivalgono a 1 milione di persone in meno. Fino all’anno scorso gli iscritti in palestra erano circa 6 milioni.

Fitness in casaVantaggi

Per fortuna gli italiani amano fare di necessità virtù. Messi alle strette da problematiche di natura economica, molti hanno pensato bene di ripiegare sul fitness casalingo. Già, perché con una modica spesa, ma anche gratis, un’abitazione può diventare una vera e propria palestra.

Chi ha il desiderio di sottoporsi ad un allenamento più o meno duro, può eseguirlo anche in casa, con un considerevole risparmio di tempo e denaro. Del resto per contrastare la sedentarietà e vivere una vita sana e attiva basta veramente poco: qualche mobile, bottiglie d’acqua, una sedia, un letto, un tappetino di spugna e magari qualche pesetto o qualche attrezzo (palla medica, softball e affini).

Semplicissimi accessori generalmente disponibili in qualsiasi casa, che consentiranno di svolgere una vasta gamma di esercizi.

Fitness a casaConsigli

La tentazione del fitness casalingo è veramente irresistibile, tuttavia, questo tipo di allenamento potrebbe non esser adatto a tutti. Per allenarsi a casa, infatti, è necessaria una certa dimestichezza con il fitness. Piegamenti sulle braccia, crunch, chiusure a portafoglio, trazioni e affini non sono certo esercizi di semplicissima esecuzione per chi è alle prime armi e/o non dispone di una muscolatura adeguata.

Per tale motivo, almeno inizialmente, sarebbe bene farsi seguire da una persona molto più esperta, magari un personal trainer. Una volta maturata la giusta esperienza, sarà possibile allenarsi in completa autonomia, senza dover ricorrere ad alcun aiuto esterno.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti