Mantenersi in salute facendo beneficenza

E' questo quanto emerge da una ricerca americana...

di Maris Matteucci 6 agosto 2016 11:41

Mantenersi in salute facendo beneficenza: è questo il risultato di uno studio americano condotto sulla importanza di fare del bene verso gli altri per sentirsi meglio. Che essere altruisti sia un bene, è cosa risaputa. Ma adesso arriva una ricerca scientifica a dimostrare che le persone che fanno beneficenza sono nettamente più felici e più in salute delle altre.

Aiutare gli altri dona una sensazione di benessere diffusa che aiuta a combattere in modo efficace anche alcuni piccoli acciacchi di natura psico-fisica: ecco spiegato, dunque, il perché essere gentili verso gli altri faccia bene e sia efficace per mantenersi in salute. Riassumento i risultati della ricerca, si evince che

OMEOPATIA, AGOPUNTURA, FITOTERAPIA: MAI PIÙ MEDICINE ALTERNATIVE

Aiutare gli altri per aiutare se stessi: questo è stato il risultato della ricerca condotta dalla University British Columbia, secondo la quale fare beneficenza non solo migliora l’umore, ma aumenta anche il nostro grado di salute. Lo studio, pubblicato dall’illustre rivista Journal of Health Psycology, ha rilevato su un campione di 73 persone che donare soldi al prossimo, a distanza o agli amici in difficoltà, riduce enormemente lo stress e favorisce la cura della depressione. Inoltre, le donazioni a distanza favoriscono anche un approccio più positivo col mondo, che spinge all’attività fisica e persino alla disintossicazione dai farmaci. Una vera e propria ‘dipendenza’ sana e piacevole da subire.

7 MODI IN CUI LO STRESS INFLUISCE SULLA SALUTE DEGLI UOMINI

Fare beneficenza dunque è un modo per aiutare gli altri ma anche per sentirsi meglio. Provare per credere.

Foto | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti