Dieta dello studente: cosa mangiare durante gli esami

Dieta per gli esami, vediamo cosa è opportuno mangare per rendere alla perfezione quando si è impegnati con lo studio.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 18 giugno 2012 15:30

Stressati/e per via degli esami? In periodi di superlavoro mentale e fisico l’alimentazione ha un ruolo preponderante. Esami all’università, concorsi, esami di maturità, vediamo come fronteggiarli al meglio, mettendo i giusti alimenti nel piatto.

Innanzitutto è bene non saltare i pasti, colazione, pranzo e cena e 2 spuntini giornalieri dovranno avvenire regolarmente. Meglio mangiare poco ma spesso, anche perchè gli spuntini (mattinieri e pomeridiani) sono l’ideale per rintemprarsi dopo una pausa, visto che assicurano la giusta energia al cervello.

Una corretta alimentazione è fondamentale, visto che se le cellule cerebrali non trovano sostegno nell’alimentazione, vanno a prelevare risorse da altri organi, finendo con l’indebolirli.

Diversificare i pasti

Per un corretto funzionamento il cervello ha la necessità di assumere diverse sostanze: minerali, vitamine, oligoelementi, acidi grassi essenziali, aminoacidi. Certo, le volte un solo alimento contiene tutti i suddetti principi nutritivi, tuttavia, per avere una dieta bilanciata è fondamentale seguire una dieta variegata.

Se avete poco tempo, evitate come la peste la classica alimentazione “pasta” e pizza. Meglio optare per i surgelati, che propongono una grossa varietà di alimenti e condimenti (pesce, sofficini, bastoncini, etc, spinaci, etc).

Glucosio

Il cervello è goloso di glucosio, indispensabile per la concentrazione. Attenzione però, questo non vi autorizza ad attaccarvi al barattolo della nutella, dato che il segreto sta negli alimenti a basso indice glicemico, ovvero quelli che vengono assimilati lentamente dall’organismo, mantenendo il tasso di zucchero nel sangue a livelli costanti.

Alimenti a bass indice glicemico sono: legumi, pompelmi, mele, pasta, yogurt, pesche, ciliegie, etc. Questi alimenti vi daranno la carica e vi permetteranno di studiare a lungo senza sentire la stanchezza. Utile potrebbe essere anche l’utilizzo di una barretta energetica al cioccolato.

Ansia e stress

La pressione si fa sempre sentire con l’arrivo degli esami. Per tranquillizzarvi, puntate su pasta o riso, dato che questi alimenti consentono di aumentare il triptofano, un aminoacido che finisce col trasformarsi in serotonina, un neurotrasmettitore che contrasta l’insorgere della depressione e dell’ansia.

Ulteriori dritte

– Dormite a sufficienza, almeno 8 ore a notte ed evitare le bevande eccitanti come Coca cola, caffè, tè, alcol e farmaci.

Se avete necessità di energia addizionale, mangiate kiwi, arance e magari dedicatevi all’attività fisica, visto che lo sport è l’ideale per sconfiggere lo stress.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti