Dimagrire senza dieta: svelato il trucco

Perdere peso senza cimentarsi in digiuni ad oltranza o seguire una dieta ferrea è possibile.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 31 dicembre 2012 17:46

Dare l’addio ai chili di troppo rinunciando alle solite diete ferree? Per fortuna è possibile, tutto sta nell’imparare un piccolo trucco. Quale? Per dimagrire senza sottoporsi a dei regimi alimentari restrittivi, è sufficiente mangiare con lentezza e masticare a lungo.

Dimagrire senza dietaLa ricerca

Lo studio su come perdere i chili di troppo mangiando lentamente e masticando a lungo, è stato eseguito dalla Birmingham University (Gran Bretagna) e recentemente pubblicato sulla rivista “Appetite“.

Secondo i ricercatori, per perdere peso sarebbe sufficiente mangiare con lentezza, masticando ciascun boccone per almeno 35 secondi. L’equipe di ricerca della Birmingham University, infatti, sostiene la tesi che a provocare un aumento di peso non è solo il cibo, ma anche il come quest’ultimo viene mangiato. In parole povere, per dimagrire è necessario attenersi alle regole del “mangiar bene”:

Già in passato alcuni studi hanno dimostrato che masticando a lungo è possibile ridurre le calorie assimilate, tuttavia, la ricerca “Made in Uk”, va ad aggiungere qualcosa di nuovo: mangiando piano e masticando a lungo, è persino possibile ridurre l’appetito nelle ore post pasto.

La ricerca ha infatti dimostrato che le persone che tendono a masticare piano, hanno il 50% in meno di probabilità di fare uno spuntino fuori pasto, rispetto a coloro che mangiano con più foga durante i pasti.

Per giungere a questi risultati, il team di ricerca della Birmingham University ha analizzato il comportamento di oltre 40 studenti, perlopiù donne, chiedendo ai soggetti esaminati di mangiare dei panini con formaggio e prosciutto in tre diverse modalità: ad 1/3 di questi è stato detto di mangiare normalmente, ad un altro terzo di fare una pausa di 10 secondi tra un boccone e l’altro, mentre alla restante parte è stato detto di masticare per almeno 35 secondi.

A 2 ore dal pasto, è stato dato loro uno snack dolce, chiedendo ai partecipanti di valutare il proprio appetito e indicare il gradimento per il cibo offerto. Da ciò è emerso che coloro che avevano masticato ciascun singolo boccone per 35 secondi avevano mangiato meno della metà degli snack rispetto agli altri.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti