Sesso e dieta: troppi grassi, poco sperma

Prestazioni sotto le lenzuola (e non solo) a rischio con un'alimentazione poco equilibrata.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 9 gennaio 2013 18:52

La dieta può avere gravi ripercussioni sulla produzione di spermatozoi. Entrando nello specifico, un’alimentazione con troppi grassi, oltre ad avere ripercussioni negative sul sesso, sarebbe in grado di diminuire la fertilità degli uomini.

Grassi killer degli spermatozoi? Le cose starebbe così, almeno secondo i ricercatori del Rigshospitalet di Copenaghen, che hanno dato vita ad una prestigiosa ricerca, recentemente pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Sesso e dietaLa ricerca

Fritti, zuccheri &co. nemici delle prestazioni sessuali e della fertilità dunque. Un’alimentazione eccessivamente ricca di grassi saturi, secondo la ricerca eseguita dagli studiosi danesi, potrebbe finire con il danneggiare in maniera seria il seme, penalizzando sia la concentrazione degli spermatozoi sia la motilità e la morfologia degli stessi.

Lo studio è stato eseguito grazie al contributo di un campione di uomini rivoltisi ai maggiori centri danesi per il trattamento della sterilità.

Servendosi dei comuni check up di routine e comparando i dati riguardanti il consumo dei grassi e la qualità degli spermatozoi, i ricercatori hanno avuto modo di comprendere che una dieta ricca di fritti e zuccheri, oltre ad offrire défaillances tra le lenzuola, è in grado di ostacolare la fertilità.

Al contrario, sia il sesso che la fertilità, ottengono tantissimi benefici da una dieta ricca di cereali integrali e frutta. Lo studio danese è stato il primo ad indagare in modo esaustivo sulle connessioni tra alimentazione e qualità del seme nei maschi sani e giovani.

Dalle analisi è risultato che coloro che tendevano a consumare grossi quantitativi di grassi saturi, presentavano una concentrazione di 45 milioni di spermatozoi totali. Contrariamente, coloro che tendevano a metter da parte i grassi saturi provenienti da carni, formaggi &co, potevano vantare fino a 165 milioni di spermatozoi totali.

Conclusioni

Per migliorare la qualità del seme e il numero degli spermatozoi, dunque, niente di meglio della dieta mediterranea o di una vegana o vegetariana. Benessere psicofisico, sesso e fertilità “vanno a braccetto”, mai dimenticarlo.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti