Vietato dormire dopo pranzo: pericolo trigliceridi

Dormire dopo pranzo è dannoso per la salute, lo rivela una ricerca dell'Università di Reading. Come difendersi da questa brutta abitudine? Trucchi e consigli.

di Francesco Giuseppe Ciniglio 29 maggio 2012 17:02

Concedersi quella che gli spagnoli chiamano “siesta” dopo un abbondante pranzo può risultare piacevole, ma è tutt’altro che salutare. Secondo i ricercatori dell’Università di Reading, infatti, la pennichella potrebbe provocare problemi a cuore e arterie.

Questo perchè nelle ore successive ad un abbondante pasto, nel nostro organismo i trigliceridi raggiungono il picco massimo, che va ad aumentare in maniera esponenziale quando ci si concede un riposo post-pranzo.

Dunque, come suggeriscono gli esperti, dopo un pranzo abbandonate è preferibile non cedere al sonno ma cercare di muoversi, magari facendo una bella passeggiata. Dallo studio è infatti emerso che praticano almeno mezz’ora di attività aerobica post pranzo, è possibile ridurre considerevolmente il livello di trigliceridi e dell’insulina.

I dati raccolti dai ricercatori inglesi sono stati presentati all’ Eas (Congesso Europeo di Arteriosclerosi) svoltosi a Milano nei giorni scorsi, presieduto da Alberico Catapano, docente universitario del capoluogo lombardo.

By by riposino dunque, movimento invece che riposo. Come fare a non cedere alla stanchezza? Il trucco potrebbe essere quello di rimanere vestiti, evitare di spogliarsi e cercare di mangiare meno pesante possibile. Più si mangia e più la sonnolenza aumenta, dunque meglio non esagerare. Se si ha un cane poi si potrebbe sfruttare l’occasione per portarlo giù a fare una passeggiata per i propri bisogni.

In questo modo prenderete due piccioni con una fava. Il vostro cagnolino farà i suoi bisogni e voi una sana passeggiata che vi consentirà di abbassare i valori dell’insulina e dei trigliceridi. Di certo con l’arrivo della bella stagione sarà molto più semplice concedersi una passeggiata all’aria aperta.

Ricordate però di portar con voi una bottiglietta d’acqua per difendervi dal caldo, visto che d’estate alle 15 del pomeriggio il sole scotta un bel po’. Bere e bagnarsi il  capo molte volte può essere indispensabile, sia per voi sia per il vostro cane.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti